L'azienda

Azienda Bellati Maria Carla

Situata sulla splendida collina di Monterosso della città termale di Acqui Terme (AL), l'azienda vitivinicola ad agricoltura biologia Bellati Maria Carla si trova ad un'altitudine di 300 metri dal livello del mare.

Costituituasi sul finire dell'Ottocento, da allora si occupa della coltivazione dei vigneti e della trasformazione delle uve in vini DOC e DOCG di pregio.

A partire dal 2000, la scelta del metodo di coltivazione ricade sul biologico, che nulla toglie sia sotto il punto di vista operativio sia sotto quello tecnico, alla produzione dell'azienda e, anzi, è doveroso nel rispetto della Terra e soprattutto della salute del produttore. Nel corso degli anni, numerosi sono i riconoscimenti ricevuti; dai premi ai concorsi alla bandiera verde. Dal 2004 Bellati Maria Carla diventa fornitrice di Coop Liguria, presentando i propri prodotti in degustazione presso i centri commerciali.

La coltivazione dei vigneti Azienda a conduzione familiare, si occupa direttamente della coltivazione dei vigneti seguendo il metodo tradizionale, con antichi accorgimenti tramandati di generazione in generazione.

Vengono utilizzate sostanze naturali come lo zolfo, la calce e il rame, affiancati da nuovi preparati vegetali ottenuti da erbe officinali quali l'ortica, l'equiseto e l'aglio, che aiutano le piante a difendersi.

Come insetticida viene impiegato soltanto il piretro, un estratto di origine naturale, e sono posizionati nidi artificiali ad ospitare passaracei insettivori.

La fertilizzazione è esclusivamente vegetale, attraverso l'inerbimento a filari alterni variando di anno in anno le varietà di erbe per una corretta gestione della terra a sostegno della sua fertilità.

Durante il mese di agosto viene effettuato il diradamento dei grappoli, che consente di avere basse rese ed una qualità di vino eccellente.

 

Sopra, Angelo Prando la moglie Maria Carla Bellati , titolari dell'azienda vitivinicola di Acqui Terme (AL).

 

Dall'uva al vino

Botte per vino superiore

La trasformazione delle uve in vino avviene presso la nostra cantina autorizzata e certificata, nel rispetto di rigide normative igienico sanitarie.

Anche durante il processo vero e proprio sono rispettati severi disciplinari. I contenitori sono in acciaio inox oppure in legno.

L'uva è diraspata e pigiata in modo soffice e la fermentazione avviene in botti di acciaio.

Frequenti sono i controlli di monitoraggio.

L'imbottigliamento si ha utilizzando esclusivamente tappi di sughero naturali e in bottiglie di vetro a seguito di analisi efettuate dal centro studi SINERGO di Nizza, che ha la consulenza enologica dell'azienda.

Share by: